Hai una domanda?
Messaggio inviato Chiudi

Corso P12 – RESPONSABILE INDUSTRIAL ENGINEERING

corso formazione RESPONSABILE INDUSTRIAL ENGINEERING

DAL T&M TRADIZIONALE SU CICLI E POSTAZIONI AL MIGLIORAMENTO CONTINUO DELL’OEE D’IMPIANTO

Il corso, estremamente concreto, permette ai partecipanti di definire e implementare con successo progetti di miglioramento delle performance (costi e tempi di attraversamento) dello stabilimento. Il corso permette ai partecipanti di definire un progetto di miglioramento dell’efficienza (sia macchine che manodopera) all’interno della propria azienda.


A CHI È RIVOLTO

  • Responsabili Industrializzazione
  • Analisti T&M
  • Ingegneria di Produzione
  • Responsabili di Produzione
  • Capi Reparto evoluti

APPRENDERETE A…

  • Conoscere e sperimentare gli strumenti e le metodologie più efficaci per mettere in atto azioni di miglioramento delle performance di produzione, agendo sull’efficienza di linee, impianti e manodopera
  • Implementare una nuova e più efficiente organizzazione e gestione snella della produzione e dei collaboratori
  • Comprendere come linearizzare e bilanciare dei processi
  • Definire sistemi di misura delle prestazioni per uomini e impianti e avviare idonee azioni di recupero d’efficienza

ESERCITAZIONI, PROGETTI E CASE STUDIES

  • Applicazioni sulle tecniche illustrate
  • Esempi di applicazioni di progetti in azienda

I PLUS

Nello svolgimento del programma del corso, in corrispondenza ad ogni sezione didattica, sarà cura del relatore esemplificare con “business cases” quanto esposto. A tal fine è prassi che i partecipanti espongano e discutano casi propri

PROGRAMMA

L’evoluzione della funzione Tempi e Metodi in azienda

  • Dai Tempi e Metodi all’Industrial Engineering (IE): i nuovi obiettivi
  • Le nuove competenze professionali richieste dalla funzione
  • L’impatto organizzativo della funzione IE

 Sistemi di misura dell’efficienza di linee e impianti

  • Come si calcola, interpreta e monitora l’OEE (Rendimento Globale)
  • Le “six big losses” di produzione: come quantificarle e stratificarle
  • Disponibilità di una linea/impianto: cos’è e come si ottimizza

Sistemi di misura e controllo dell’efficienza della manodopera

Come calcolare, interpretare e ottimizzare: il tempo attivo, passivo, la prestazione e il ritmo di lavoro; l’utilizzo e l’efficienza organizzativa; la produttività e la saturazione degli addetti Strumenti e tecniche di recupero efficienza di linee e impianti

  • La tecnica S.M.E.D. per minimizzare tempi persi per preparazioni, controlli, …
  • La tecnica F.M.E.A. per eliminare i guasti agendo su causa e contromisure
  • Le 5S ed il miglioramento continuo per ridurre microfermate ed inceppamenti
  • Bottleneck Analysis per evidenziare e rimuovere i colli di bottiglia e gli sbilanciamenti del flusso produttivo di stabilimento, reparto o linea
  • La tecnica L.T.R. (Lead Time Reduction) per il minimo lead time di produzione

Strumenti e tecniche di recupero efficienza della manodopera Sapere coinvolgere e motivare le risorse agendo su:

  • L’ergonomia del posto di lavoro (attrezzature, dime, automazioni)
  • Il metodo di lavoro (standard operativi ed economie di apprendimento)
  • Il lay-out (razionalizzazione con tecniche di ri-progetto)
  • Conoscere il Work Sampling per ottimizzare la saturazione della manodopera diretta e indiretta

Problem solving di produzione per avviare la delega nei recuperi

  • Come individuare le criticità maggiori (macchina, fermata)
  • Cambiare con metodo (PDCA, DMAIC,…)
  • Redigere un piano di azione per la rimozione delle inefficienze rilevate
  • Valutare la fattibilità delle azioni correttive (analisi costi-benefici)
  • Controllare l’efficacia delle azioni correttive pianificate
  • Migliorare nel tempo l’efficacia del piano di azione
  • Consolidare e standardizzare i risultati ottenuti 

Avviare il cambiamento culturale per un programma di recupero d’efficienza

  • Convertire la “conduzione” della linea in sua “cura attiva” con ispezioni, controlli, serraggi, manutenzioni di primo livello) da parte dell’addetto diretto
  • Trasformare i manutentori da “riparatori di guasti” a “analisti e riparatori”
  • Creare fiducia e motivare un team interfunzionale di recupero d’efficienza 

Verso una nuova organizzazione e gestione della produzione

  • Lean production e “canalizzazione” della produzione
  • Produrre a isole di fabbricazione/montaggio/collaudo
  • Le 10 fasi di un progetto aziendale di recupero d’efficienza globale
Formazione Finanziata

È possibile accedere ai finanziamenti sia per le partecipazioni a Corsi a Catalogo (tramite Voucher) sia per i Corsi erogati in Azienda (tramite Conto Formazione). Il finanziamento è valido sia per corsi erogati in modalità Presenziale che Virtual Classroom. Per approfondire le opportunità e modalità di finanziamento vai alla pagina

Formazione Finanziata

Chi partecipa ai nostri corsi a catalogo, ha la possibilità di poter aderire alla nostra iniziativa “Learn in Action: Formazione – Azione – Risultati” richiedendo una giornata di Follow Up che ha come principali obiettivi:verificare l'avanzamento delle azioni di miglioramento definite a fine corso nel Piano d'Azione Personalesupportare nell' implementazione delle azioni per raggiungere gli obiettivi prefissatiapprofondire tematiche trattate durante le giornate di formazionetrasferire il Know How acquisito durante il corso a persone dello stesso team del partecipanteL’ iniziativa “Learn in Action: Formazione – Azione – Risultati” prevede una tariffa a condizioni agevolate.Per maggiori informazioni potete chiamare il numero 02.21118134 o scrivere a carlo.strano@valeoin.com

Quota multipla

Quota singola

Realizza questo corso in azienda

Richiedi preventivo

Formazione personalizzata

Sei interessato all'argomento? Progettiamo un training personalizzato nella tua azienda.

Contattaci
Date Edizioni
3 Giu 2024 Iscriviti
14 Ott 2024 Iscriviti
Iscritti: 0 studenti
Durata: 2 giorni