Hai una domanda?
Messaggio inviato Chiudi

Corso S11 – STANDARDIZZAZIONE E MODULARITÀ NELLA PROGETTAZIONE DEI PRODOTTI

CORSO DI FORMAZIONE S11-STANDARDIZZAZIONE E MODULARITÀ NELLA PROGETTAZIONE DEI PRODOTTI

RAZIONALIZZARE L’ARCHITETTURA PRODOTTO PER MINIMIZZARE FUTURI REDESIGN

Condividere le metodiche più utili a R&D / Progettisti per sviluppare ex-novo / modificare prodotti complessi (piccola o grande serie) soddisfacendo specifiche Cliente (Customer Needs) possibilmente VARIANDO architetture “base” del prodotto, non impazzendo ed ingolfando l’Azienda con nuovi componenti / gruppi, ovvero mirando a sviluppare distinte di progetto fatte di pochi “standard” (a disegno, proprietari, e commerciali).


A CHI È RIVOLTO

  • Progettisti di prodotto
  • Industrializzazione
  • Product Manager
  • Quality engineers
  • Ufficio Tecnico

APPRENDERETE A…

  • Sviluppare prodotti con minori necessità di modifiche
  • Soluzioni con montaggio / testabilità / manutenibilità facilitata

ESERCITAZIONI, PROGETTI E CASE STUDIES

  • Identificare gli elementi a distinta da “standardizzare”, da rendere “invarianti” rispetto a forecast d’evoluzione prestazionale futuri rispetto il primo rilascio di release (per differenti usi e/o futuri riposizionamenti di mercato del prodotto, …)
  • Sviluppare semplici “matrici” di attributi d’uso e check list utili a queste analisi

I PLUS

  • Il corso ha un approccio pratico e concreto, con didattica interattiva e spazio alla discussione di casi pratici
  • Gli strumenti presentati sono di applicabilità immediata

PROGRAMMA

Standardizzazione e Modularità

  • Inquadramento della tematica fra le metodiche progettuali
  • Standardizzazione: di cosa si tratta?
  • Carry over dalla semplificazione di progetti / disegni
  • Carry over vs. customizzazione
  • Test: quali vantaggi per la vostra Azienda?
  • Linea, gamma, mix di prodotto, piattaforma: Definiamole per bene

Progettare per “piattaforme”: Perché?

  • Esempi recenti dal mondo Automotive e sue ricadute nelle Aziende
  • Varietà e architettura prodotto
  • Architetture modulare vs. integrale: Pro e contro
  • Scopo della creazione di moduli. Esempi
  • Importanza delle interfacce nella modularizzazione
  • Interfacce accoppiate vs. disaccoppiate

Modularizzare con metodo

  • Il Metodo GVI/CI (Martin,Ishi)
  • Driver GVI per anticipare “spinte esterne” alla variazione di configurazione
  • Driver CI per anticipare “effetti di propagazione” interna alla distinta
  • Dove agire per standardizzare? Un esempio “passo-passo”
  • Tre vie per progettare “modularizzando” (eliminare / congelare / sofisticare)
  • Altri metodi (Grafi, Design Structure Matrix)
  • Regole “pratiche” per ricercare la modularità di un prodotto

Modularità a vantaggio della Montabilità (Smontabilità, … )

  • Ricordarsi di progettare (anche) per l’Azienda e il Fornitore
  • Definire il grado di montabilità / ridefinire processi, materiali, geometrie (DFA)
  • Ottimizzare i costi di fabbricazione dei componenti da assiemare (DFM)
  • Esempi di distinte ottimizzate con DFM/A
  • Tempi di montaggio dell’assieme vs. impegno relativo per i diversi gruppi
  • Alcune regole per un migliore assemblaggio (Hitachi)
  • Limitare il numero dei componenti manipolati. Esempi
  • Facilitare la manipolazione. Esempi
  • Facilitare l’inserimento. Esempi
  • Simulare cicli complessi di assemblaggio
  • Logiche Poka-Yoke per limitare reworks / ridurre i tempi di montaggio
  • Stimare il grado di montabilità di un assieme. Esempi di checklist
Formazione Finanziata

È possibile accedere ai finanziamenti sia per le partecipazioni a Corsi a Catalogo (tramite Voucher) sia per i Corsi erogati in Azienda (tramite Conto Formazione). Il finanziamento è valido sia per corsi erogati in modalità Presenziale che Virtual Classroom. Per approfondire le opportunità e modalità di finanziamento vai alla pagina

Formazione Finanziata

Chi partecipa ai nostri corsi a catalogo, ha la possibilità di poter aderire alla nostra iniziativa “Learn in Action: Formazione – Azione – Risultati” richiedendo una giornata di Follow Up che ha come principali obiettivi:verificare l'avanzamento delle azioni di miglioramento definite a fine corso nel Piano d'Azione Personalesupportare nell' implementazione delle azioni per raggiungere gli obiettivi prefissatiapprofondire tematiche trattate durante le giornate di formazionetrasferire il Know How acquisito durante il corso a persone dello stesso team del partecipanteL’ iniziativa “Learn in Action: Formazione – Azione – Risultati” prevede una tariffa a condizioni agevolate.Per maggiori informazioni potete chiamare il numero 02.21118134 o scrivere a carlo.strano@valeoin.com

Quota multipla

Quota singola

Realizza questo corso in azienda

Richiedi preventivo

Formazione personalizzata

Sei interessato all'argomento? Progettiamo un training personalizzato nella tua azienda.

Contattaci
Date Edizioni
11 Mar 2024 Iscriviti
18 Nov 2024 Iscriviti
Iscritti: 0 studenti
Durata: 2 giorni